Apple TV 4K porta sulla TV di casa tutta la magia del cinema con 4K e HDR

Apple ha presentato oggi la nuova Apple TV 4K, progettata per portare sulla TV di casa una straordinaria esperienza cinematografica. Con supporto sia per 4K che per High Dynamic Range (HDR), Apple TV 4K offre immagini incredibilmente nitide e definite, colori più ricchi e realistici, oltre a un livello di dettagli infinitamente superiore nelle scene sia scure che chiare. Con Apple TV 4K, gli spettatori potranno scegliere fra una sempre più vasta selezione di film 4K HDR su iTunes, ricevendo in automatico l’aggiornamento dei titoli HD nella libreria iTunes alle versioni 4K HDR non appena disponibili. Apple TV 4K offrirà contenuti 4K HDR anche tramite i più popolari servizi video, inclusi Netflix e Amazon Prime Video presto disponibili.*
Leggi tutto “Apple TV 4K porta sulla TV di casa tutta la magia del cinema con 4K e HDR”

Mezz’ora Mac: Media Server. Video e foto!

Serata riuscita quella di Venerdì scorso: la location si è rivelata perfetta.

Antonino
Antonino al lavoro!

Il posto, difficile da trovare in quanto mal segnalato, è stato raggiunto agevolmente dai soci grazie alle abbondanti integrazioni “made in AugFVG” alla segnaletica stradale.
L’ospite, Matteo Milanese per conto del Cus Cus Bar, ha predisposto il mega schermo che ha consentito al nostro ottimo proiettore di dimostrare le sue potenzialità, nonchè la connessione Wi-fi gratuita e l’impianto di amplificazione audio.

Allestimento
Al Cus Cus Bar!

La connessione con il proiettore è avvenuta da tutti i dispositivi che abbiamo usato per le demo (Mac Book Pro, iPhone 5, iPad Mini, Apple TV, Western Digital TV Live) via HDMI, grazie al nostro completo set di connettori, ciò ha consentito di avere sempre pronto l’audio relativo anche durante i veloci passaggi di dispositivo richiesti dalle demo.
La pastasciuttata è stata servita velocemente e in allegria, come d’accordo, e siamo riusciti ad entrare subito nel vivo del tutorial.

Proiettore OK
Proiettore OK

Marco Pini ha introdotto rapidamente l’argomento (come “gestire” i filmati sul televisore di casa, non necessariamente con un Mac) illustrando le modalità più semplici di connessione di un HD pieno di film (è stato “dimostrato”) il funzionamento di un Media Player semplice ma potente come il Western Digital TV Live, sino ad arrivare a spiegare alcune potenzialità nascoste dell’Apple TV (ovvero superarne i “limiti” di player imposti da Apple senza craccarlo ma solo usando iPhone o iPad e alcuni semplici programmi gratuiti). Alessandro Roccaforte e Roberto Russo hanno suggerito qualche “trucco” in più… Quindi si è lasciata la parola a vero esperto della serata.

I soci seguono
I soci seguono con interesse…

Antonino Bulian, al ritorno nel suo ruolo di “guru” dopo due anni di pausa per aggiornamenti hardware, è stato efficacissimo nello spiegare tutto quello che c’è da sapere su Plex, il media server più diffuso (dopo aver accennato in effetti anche ad altre piattaforme).
Installazione, configurazione, personalizzazione, uso tramite Mac, PC, iOS, Android, Play Station, smart TV. Una lezione davvero interessante che si è “contenuta” nella mezz’ora promessa (è il cuore della formula “Mezz’ora Mac” che speriamo incontri il gradimento dei soci) ma che sì è ovviamente protratta per gli interessati in approfondimenti “personalizzati” mischiati alla più leggera e caotica attività conviviale dei nostri incontri.

...almeno quasi tutti! :-)
…almeno quasi tutti! 🙂

Alla prossima!

 

Novità: “Mezz’ora Mac” e spaghettata. Parleremo di Apple, TV e Media Center

Causa problemi della location la serata MEZZ’ORA MAC prevista questo venerdì 31 Maggio viene POSTICIPATA di una settimana. 
Ci vediamo VENERDI’ 7 GIUGNO, stessa ora (20.15), stesso posto, stesse condizioni!

pastaVenerdì 31 Maggio, ultimo del mese, Venerdì 7 Giugno serata Aug tutta speciale: appetitosa e interessante!
Nuova formula: una pastasciutta veloce, buona ed economica (6 Euro a testa compreso da bere) e poi un mini tutorial di mezz’ora su un argomento di grande interesse; segue dibattito & baldoria!

Nuovo locale, nell’occasione aperto solo per noi: ci troviamo alle 20.15 (venti-e-quindici, puntuali!) al Cus Cus Bar a Udine, via delle Scienze 100, presso il Polo Scientifico dell’Università di Udine, qui la mappa di Google, qui la pagina Facebook.

mezzoraNuovo il tipo di mini-corso: 30 minuti, che iniziano subito dopo la pasta.
Anche il relatore è semi-nuovo: torna dopo una delicata fase di restauro dell’hardware il nostro Antonino Bulian, con un tema leggero ma molto interessante: allestire un media center a casa, con quello che si trova in giro: un vecchio (o nuovo) Mac, una PlayStation, un iPhone, una Apple TV, o un lettore multimediale dedicato (tipo WD TV) e qualche HD. L’argomento è di particolare attualità dopo l’annuncio “sospetto” della  Xbox One di Microsoft: sarà l’argomento principale del “dibattito” in allegria che seguirà al mini tutorial.

Dicevamo, la pasta… Ci verrà offerta una pastasciutta al pomodoro e verdure (in questo caso OK anche per i vegetariani) e acqua al costo di 6 Euro a testa. La consumazione non è obbligatoria però è simpatico partecipare: ci offrono il locale solo per noi e in questo modo coprono le spese.
C’è il Wi-Fi aperto e gratuito e ci mettono a disposizione anche l’impianto di amplificazione audio. Il proiettore, ovviamente, lo mettiamo noi!
Per l’occasione il locale ci proporrà in offerta (straordinariamente a 3 Euro la bottiglia) una super birra d’Abbazia, la Grimbergen Double-Ambrèe: birra ad alta fermentazione, di colore ambrato carico dovuto alla tostatura del malto. Ha spiccati aromi di caramello, frutta rossa e liquirizia (6.5% vol), ci dicono…
birraPer gli appassionati della cosa aggiungono che “L’abbazia di Grimbergen è fondata nel1128 da Norbert de Xanten, ma distrutta nel 1142, quindi ricostruita nel 1566 e nel1798. Nel corso della sua storia l’abbazia è diventata famosa per la sua produzione birraria. Nel XII secolo i Padri premostratensi hanno messo a punto la ricetta della Grimbergen, tramandandola fino ai giorni nostri. Simbolo della rinascita, l’emblema dellaFenice viene scelto nel 1629, come il suo slogan, Ardet nec consumitur ( « brucia ma non si consuma »). Precedentemente, in occasione del loro passaggio all’abbazia, i pellegrini e gli ospiti scoprivano la ricchezza degli aromi ed il sapore di Grimbergen.” Dico io: perchè no?